“Dove batte il cuore” di Satoe Tone


Dopo alcune settimane di pausa, dettate da intenso lavoro, eccomi di nuovo pronta a parlare con voi di libri per bambini e ragazzi. Libri magnifici e immaginifici, come sempre.

Con l’arrivo dell’autunno, stagione che adoro, mi vengono in mente molte immagini, che hanno a che fare soprattutto con la lettura, una tazza di tè fumante, un comodo divano e il mio gatto Oscar a tenermi compagnia. Ma sono soprattutto i colori tenui e delicati della natura in questa stagione a ispirarmi, e l’ispirazione mi porta verso i libri illustrati di Satoe Tone

Per chi ancora non la conoscesse, Satoe Tone è nata a Tsuruga, Giappone, nel 1984. Ha studiato Illustrazione e Graphic Design a Tokio, perfezionando poi i suoi studi in Inghilterra, e oggi risiede e lavora a Milano. L’artista è salita agli onori della cronaca nel 2012, quando – proprio in terra italiana – è stata selezionata dalla Bologna Children’s Book Fair. Sempre alla Fiera di Bologna, l’anno successivo ha vinto il prestigioso Premio Internazionale di Illustrazione Fundación SM con l’albo “Il viaggio di Pippo”. Nel 2013, Satoe Tone ha potuto esporre i suoi lavori anche presso la Society of Illustrators di New York e nel 2014 nella mostra Ilustrarte di Lisbona.

Devo ammettere che anch’io, pur conoscendo l’illustratrice di nome, non avevo mai visto dal vivo nessuno dei suoi lavori. Poi quest’anno, alla Bologna Children’s Book Fair, sono incappata nello stand di una piccola casa editrice italiana, ma con una produzione di tutto riguardo: la Kite Edizioni, che annovera nel suo catalogo molti dei lavori di questa straordinaria artista. E sono tornata a casa con “Dove batte il cuore”, edito nel 2013, per la traduzione di Giulia Belloni.

Il libro narra la dolce storia di Bianca e Nero, due gatti innamorati alla ricerca della loro stella. Le parole, della stessa illustratrice (che spesso scrive i testi dei suoi libri), accompagnano i meravigliosi disegni. È difficile spiegare a parole un’opera di Satoe Tone, sarebbe come voler descrivere una sinfonia di Mozart. Il tocco dell’artista giapponese è leggero, sinuoso, rotondo. La natura e gli animali delle sue illustrazioni (i suoi soggetti preferiti) prendono letteralmente vita tra colori incredibili e linee delicate.

Le tavole di “Dove batte il cuore” hanno come colore predominante il blu, in tutte le sue sfumature: blu cobalto, blu scuro, blu che tende all’azzurro e al verde mare… e trasportano il lettore in una dimensione onirica che solo i grandi albi illustrati sanno creare. Colori e immagini che arrivano davvero dove batte il cuore.

 

* Il presente blog non detiene alcun diritto sulle immagini che compaiono in questo articolo, che sono qui riportate unicamente a scopo illustrativo.