Letture estive per bambini – Parte 1


Per questa estate ho pensato a una serie di post che ho riunito sotto al titolo Letture estive per bambini. La serie sarà dedicata a libri da leggere in vacanza, che sia al mare, in montagna, in collina oppure nel giardino di casa. In realtà, ogni stagione dell’anno è perfetta per leggere un buon libro, ma alcuni di quelli che selezionerò trattano specificamente “tematiche estive”.

Ma non il primo. Infatti, il primo libro a cui ho pensato e che inaugura la serie affronta un tema universale, quello della diversità, che mi sembra di buon auspicio per questa estate 2020. Si tratta di un albo illustrato dell’autore Seong Hye: “Io sono io, edito in Italia da Pane e sale, marchio di Rusconi Libri, con la traduzione in italiano a cura di Edizioni Theoria S.r.l. (anch’essa di Rusconi).

La copertina dell’albo illustrato “Io sono io” di Seong Hye. Photo credit: Amazon.

 

L’albo è adatto per lettori a partire dai quattro (4) anni d’età. Tramite le illustrazioni e le parole del testo, “Io sono io” dà vita a una storia che narra

“in modo semplice e colorato la naturalezza delle differenze”,

che rendono questo mondo unico nella sua bellissima molteplicità. Un messaggio importante per i piccoli lettori, in particolare oggigiorno, in cui episodi di intolleranza si verificano con sempre più preoccupante frequenza.

Tutto ha inizio con un cerchio. E tutti noi eravamo cerchi, anche se diversi l’uno dall’altro. Poi, pagina dopo pagina, arrivano il sogno, la passione, l’immaginazione. Ma non solo: anche il dolore, elemento essenziale della vita, e il labirinto, che mostra percorsi inaspettati. Tutte queste sensazioni e concetti astratti, ovviamente, lasciano una traccia colorata dentro ognuno di noi. Il colore è lo stesso, ma questa traccia si manifesta in modi e forme sempre diversi.

Due pagine interne dell’albo illustrato “Io sono io” di Seong Hye – Foto scattata dall’autrice del post

 

Visivamente questa diversità si manifesta, oltre che a livello cromatico, anche nelle forme geometriche che contribuiscono a creare i tanti protagonisti dell’albo illustrato. Inoltre, anche la componente materica fa la sua parte, perché sulla pagina si alternano segni di matita, di pittura e di materiali come ritagli di carta colorata e fili di lana.

Un piccolo albo illustrato che porta con sé un grande messaggio di tolleranza e accoglienza. Perché la lettura deve sempre aprire la nostra mente. E quale momento migliore se non iniziare da piccoli e mentre ci godiamo le vacanze estive insieme alla famiglia? Perciò, con questa prima parte dedicata alle letture estive per bambini vi auguro di tutto cuore…

 

buona lettura e buona estate!

 

 

*Il presente blog non detiene alcun diritto sulle immagini che compaiono all’inizio e all’interno di questo articolo, qui riportate unicamente a scopo illustrativo, ad eccezione dell’ultima immagine che compare all’interno del post, scattata personalmente dall’autrice dell’articolo.